Castelli romani e dintorni sotto la neve: scuole chiuse e disagi in strada

0
15

Una spruzzata, una sorta di avvisaglia. Ieri i comuni più alti dei Castelli Romani (Rocca di Papa nella zona dei Campi d'Annibale e Rocca Priora) sono stati imbiancati da una nevicata comunque non abbondante, poco più di cinque centimetri.

Nulla a che vedere con le fittissime nevicate del febbraio dello scorso anno, né con quella comunque corposa di metà gennaio. Ma l'allerta tra i comuni “più a rischio” rimane alta perché le condizioni meteorologiche sono previste in peggioramento.

Ieri mattina le precipitazioni nevose sulle due “Rocche” castellane sono iniziate nelle prime ore del mattino poi, dopo una sosta a metà mattina, ha ricominciato a nevicare senza grande intensità.

Il sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci ha deciso attorno alle 7 per la chiusura di tutti i plessi scolastici (mentre a Rocca di Papa non c'è stata nessuna ordinanza di questo tipo), anche se molti genitori e studenti avevano già deciso di rinunciare a recarsi negli istituti. Si sono verificati disagi alla circolazione tanto che la polizia stradale di Albano è stata costretta a chiudere al traffico per alcune ore il tratto di via Tuscolana tra Grottaferrata e Artena.

Stessa sorte per via della Montagna Spaccata a Rocca Priora, tratto di strada ancor più pericoloso per la formazione di ghiaccio. Le due strade sono state riaperte in giornata anche se con traffico consentito solo ai possessori di pneumatici invernali o catene a bordo. Problemi anche nella Valle dell'Aniene dove si sono verificate nevicate ad Affile, Arcinazzo Romano, Jenne e Vallepietra e solo una piccola “spruzzata” a Subiaco.

Disagi anche per i mezzi pubblici con Cotral che ha diffuso una nota per segnalare che «il maltempo ha condizionato il normale svolgimento del servizio Cotral. Stamattina (ieri, ndr) si è registrata una soppressione di circa 150 corse. Particolarmente critica la situazione su alcuni colli dei Castelli Romani, sui Monti Cimini del viterbese e nel reatino».

Cotral Spa ha inoltre comunicato di restare comunque in contatto con tutti gli amministratori locali per gli aggiornamenti relativi alle zone maggiormente colpite dal maltempo e che dall'alba di ieri mattina l'azienda è intervenuta per dare soccorso ai propri mezzi, predisponendo l'utilizzo delle gomme adeguate e installando delle catene a bordo bus. Da oggi le temperature dovrebbero registrare un'ulteriore diminuzione e i meteorologi non hanno escluso la possibilità che nella giornata di domani possa tornare a nevicare anche a Roma.

Tiziano Pompili