Fiumicino, in primavera attivo lo sportello antiusura

0
34
 

La Regione Lazio ha concesso un finanziamento di 70mila euro per l’apertura di uno sportello antiusura nel Comune di Fiumicino. «Si tratta – spiega il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini –  di un bando regionale al quale l’amministrazione comunale ha partecipato, presentando un progetto per prevenire comportamenti a rischio e dare un sostegno concreto a chi è stato colpito da questo fenomeno.

Con la crisi che attanaglia famiglie, imprese e attività commerciali e la contrazione dei prestiti, l’usura è purtroppo in costante crescita». Lo sportello sarà inaugurato in primavera. Per i primi tempi il front office sarà all’interno della sede comunale per poi trovare una sede definitiva. Fulcro centrale del progetto il segretariato sociale: segnalerà all’equipe di professionisti che si occuperà dello sportello, casi di usura e sovraindebitamento.

«Il primo passo – sottolinea l’assessore alle politiche sociali del Comune di Fiumicino, Luca Panariello – sarà la presa in carico delle persone colpite dal fenomeno: verranno seguite da un gruppo di sostegno e tutoraggio che guiderà i soggetti interessati in un cammino personalizzato. Il gruppo è composto da 4 professionisti: un avvocato, un commercialista, uno psicologo e un esperto bancario.

In termini pratici, dopo lo screening iniziale e la presa in carico delle persone, il gruppo promuoverà azioni personalizzate che andranno a comporre il processo di sostegno attivo. Il progetto prevede anche seminari nelle scuole proprio per sensibilizzare ragazzi e famiglie su questo tema».