Furti, maxi operazione da Tor Vergata ad Anzio: 27 arresti

0
23
 

Dalla serata del 5 e fino alle prime luci dell’alba del 7 febbraio, i carabinieri di Frascati hanno condotto un’articolata operazione per reprimere il crescente fenomeno dei reati contro il patrimonio, la quale ha avuto come teatro la periferia sud della capitale, segnatamente i quartieri di Tor Vergata, Tor Bella Monaca, i versanti tiburtino e prenestino, nonché il litorale tra Pomezia e Anzio.

Durante l’attività sono stati effettuati numerosi servizi preventivi e di controllo di aree a rischio, perquisizioni e posti di blocco. Il bilancio complessivo è di 27 cittadini tutti stranieri arrestati in flagranza di reato. In particolare sono 12 i soggetti, di nazionalità romena, trovati in possesso di merce, per un valore complessivo di circa 10mila euro, sottratta fraudolentemente all’interno di vari esercizi commerciali e già internamente restituita agli aventi diritto.

I carabinieri di Pomezia, arrestando 3 nomadi bosniaci, hanno sventato il furto di cavi di rame (100 kg) dai pali dell’illuminazione pubblica di Torvajanica che, se portato a termine, avrebbero causato un vasto black out in tutta l’area. Un altro furto di rame è stato sventato all’interno di una importante cava di marmo di Guidonia, dove i carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato un cittadino romeno in flagranza di furto. A Valmontone due giovani rom dell'Est Europa sono stati bloccati mentre stavano compiendo un furto all’interno di un’abitazione.

A Tor Bella Monaca i carabinieri, dopo un lungo inseguimento, sono riusciti a bloccare un cittadino romeno di 28 anni che alla guida di una moto di grossa cilindrata aveva forzato un posto di blocco, tentando di investire il militare che gli aveva intimato l’alt. E sempre a Tor Bella Monaca sono state tratte in arresto due giovani donne romene che avevano poco prima aggredito una prostituta per impossessarsi dell’incasso giornaliero. Significativi anche i risultati conseguiti sul fronte della repressione dello spaccio di stupefacenti con 3 arresti e numerose dosi sequestrate.

Nel corso dell’operazione, a Palestrina, è stato denunciato per ricettazione un minore romeno trovato in possesso di circa un quintale di sigarette di varie marche estere con regolare sigillo del monopolio di stato, verosimilmente di provenienza furtiva. A Colleferro, poi, i militari sono intervenuti per sedare una rissa scoppiata per futili motivi, traendo in arresto due soggetti, anch’essi romeni.