Ostia, accoltella coinquilino durante lite

0
31

Una banale lite tra coinquilini che ha rischiato di trasformarsi in tragedia, ieri sera a Ostia, in una villetta di via Novati abitata da alcuni cittadini romeni, con una persona ferita all’addome da un coltello. S.M., 33enne, è stato arrestato per il reato di tentato omicidio aggravato, lesioni aggravate, dagli agenti del Commissariato Ostia Lido diretto da Antonio Franco. I poliziotti giunti sul posto, sono stati contattati da uno degli abitanti della casa.

L’uomo, che si trovava in uno stato di forte agitazione, ha raccontato agli agenti che poco prima, a seguito di una violenta lite , S.M. aveva ferito con un coltello da cucina un terzo coinquilino. Mentre si trovava in cucina aveva sentito delle urla provenire dal piano superiore da una delle camere da letto; subito accorso, aveva visto il 33enne mentre accoltellava il connazionale. Immediatamente bloccava l’aggressore e dopo una breve colluttazione riusciva a disarmare l’uomo ed a soccorrere il ferito, che veniva trasportato nel vicino ospedale. I poliziotti hanno trovato l’aggressore ancora in evidente stato di agitazione all’interno della casa.

S.M., anch’egli rimasto ferito, alla vista degli agenti li ha minacciati gridando di non avvicinarsi, tenendo una mano in tasca come se celasse un’arma. Ciononostante poliziotti sono riusciti a calmare l’uomo e a bloccarlo, e successivamente lo hanno accompagnato al vicino ospedale. L’arma usata per l’aggressione, un coltello da cucina con una lama di circa 20 centimetri, è stata recuperata e sequestrata dai poliziotti.
Alla fine degli accertamenti per S.M. sono scattate le manette.