Centro storico, controlli “antifurto” dei carabinieri: 6 arresti e una denuncia

0
24
 

I carabinieri, nel corso di una serie di controlli attivati nel centro storico della Capitale, hanno arrestato complessivamente 6 persone con l’accusa di furto aggravato, tentato furto in abitazione e spaccio di sostanze stupefacenti e ne hanno denunciata un’altra.

A finire in manette sono stati tre cittadini romeni rispettivamente di 22, 25 e 26 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, sorpresi dai carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto, all’interno di un vagone della linea “A” della metropolitana, all’altezza della fermata “Barberini”, subito dopo aver sfilato il portafogli ad una giovane turista.

Poco dopo invece è stata la volta di altri due cittadini romeni, rispettivamente di 33 e 61 anni, fermati dai carabinieri del comando Roma Piazza Venezia, a bordo del bus 64 della linea urbana dopo aver alleggerito del portafogli una turista spagnola. Infine un cittadino tunisino di 23 anni e già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Centro, sorpreso nei pressi della stazione ferroviaria Termini mentre cedeva dosi di marijuana.

La denuncia invece è scattata per una 14enne nomade di origine bosniaca sorpresa dai carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, in via Alessandria, mentre tentava di aprire, tramite una lastra di plastica il portone di un appartamento. I sei stranieri arrestati dai carabinieri sono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo.