Eur, ripuliscono un\’abitazione ma trovano carabinieri ad attenderli fuori

0
16
 

Pensavano di farla franca, i quattro nomadi arrestati dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Eur, unitamente ai militari della stazione carabinieri Roma Garbatella che, ieri sera, si sono introdotti all’interno di un’abitazione di via Eufrate, all’Eur, ripulendola.

I ladri, due italiani, un cittadino romeno ed un cittadino bosniaco, rispettivamente di 16, 20, 24 e 25 anni e perlopiù già noti alle forze dell’ordine, approfittando dell’assenza dei proprietari, hanno divelto un’inferriata di una porta-finestra e dopo aver disattivato il sistema d’allarme, si sono introdotti all’interno rubando vari preziosi in oro e argento ed un orologio. Sfortunatamente per loro, un vicino di casa allarmato dai rumori sospetti, ha immediatamente allertato il 112. I

carabinieri così giunti sul posto li hanno sorpresi e bloccati proprio mentre uscivano dall’abitazione con la refurtiva. A seguito della perquisizione, i militari dell’arma hanno rinvenuto anche altra refurtiva all’interno della loro auto, che avevano lasciato in sosta poco lontano dall’abitazione.

L’intera refurtiva recuperata dai carabinieri è stata riconsegnata al proprietario di casa, sequestrati invece una torcia ed un grosso giravite utilizzato dai ladri.  I Tre topi d’appartamento maggiorenni arrestati dai carabinieri, sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo e dovranno rispondere di furto aggravato e ricettazione in concorso, mentre il minorenne è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli.