Gina Lollobrigida mentì sul figlio di Zichichi

0
36
 

«La Lollobrigida ha mentito su tutta la linea riguardo alle vicende della miniaturizzazione di Piazza San Pietro». Lo ha detto Il giudice Maria Concetta Giannitti nell’ambito del processo in cui l’attrice si era costituita parte civile contro Lorenzo Zichichi, figlio del noto fisico Antonino, a seguito di varie querele sporte da Gina Lollobrigida in merito alla commercializzazione della scultura “le colonne di San Pietro” da lei disegnata.

«Le accuse rivolte all'imputato dalla parte civile interessata Gina Lollobrigida – come può desumersi dallo svolgimento del processo – sono state smentite da risultanze documentali e deposizioni testimoniali di tale pregnanza e univocità da superare ogni isolata emergenza opposta, frutto di mendacio e di artificiosa ricostruzione». Questo un passaggio della motivazione con cui il Tribunale monocratico di Roma ha assolto «perché il fatto non sussiste» l’accusato.

«Non ho mai avuto dubbi che la magistratura avrebbe fatto luce su questa assurda vicenda che mi ha perseguitato per nove anni. Sono soddisfatto per l'esito del giudizio, ma rammaricato per una storia incredibile, che mi ha fatto scoprire il volto insospettato di una donna che, come tutti, ritenevo un'icona italiana, il cui attacco, sostenuto dalla sua enorme popolarità, è stato molto duro da affrontare". E' quanto dichiara Lorenzo Zichichi.