Torpignattara, sorpreso alla guida in stato di ebbrezza aggredisce i Carabinieri a morsi

0
23
 

Questa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno dovuto fronteggiare l’ira di un cittadino romeno di 26 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, fermato per un controllo mentre si trovava alla guida di un’autovettura con targa di nazionalità bulgara lungo via Casilina, all’altezza di Torpignattara.

Il giovane, in evidente stato di ebbrezza dovuta a qualche bicchiere di troppo, alla richiesta di documenti fatta dai militari ha reagito con estrema veemenza, arrabbiandosi a tal punto da dover sfogare, in qualche modo, la sua ira. Tra le tante possibilità, però, ha scelto quella più sbagliata: infatti, il giovane ha iniziato a colpire ripetutamente la “gazzella” con calci, pugni e sputi, poi ha rivolto le sue “particolari attenzioni” verso i Carabinieri che lo stavano bloccando, integrandole con qualche morso qua e la.

L’unico risultato ottenuto dal 26enne è stato l’arresto con le accuse di violenza, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Trattenuto in caserma, il 26enne romeno è in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. L’autovettura con targa bulgara è stata sequestrata: sono tuttora in corso gli accertamenti dei Carabinieri finalizzati a verificarne la provenienza.