Microcriminalità, controlli tra Termini e centro storico

0
44
 

Nel fine settimana appena trascorso, i carabinieri della compagnia Roma Centro hanno dato esecuzione a un articolato servizio di controllo svolto nel cuore della Capitale e nel suo principale varco di accesso giornaliero per migliaia di turisti italiani e stranieri: la stazione “Termini”. Il bilancio dell’operazione è di una persona arrestata e altre 18 denunciate a piede libero.

A finire in manette è stato un cittadino romeno di 23 anni, nella Capitale senza fissa dimora, sorpreso in un negozio del “Forum Termini” subito dopo essersi appropriato di alcuni capi di abbigliamento, per un valore complessivo di circa 200 euro, dai quali era riuscito a forzare le placche anti-taccheggio. Delle 17 persone denunciate a piede libero, invece, si distingue il caso di due ragazzini di 18 anni, entrambi residenti a Guidonia Montecelio (RM), sorpresi dai carabinieri della stazione Roma piazza Farnese mentre, in via dei Giubbonari, stavano minacciando un 16enne con un coltello a serramanico. 

Le altre denunce a piede libero riguardano 9 tra donne e uomini italiani che dovranno rispondere dell’inosservanza del Foglio di Via Obbligatorio emesso nei loro confronti dalle autorità di pubblica sicurezza; 2 cittadini extracomunitari (un cingalese e un senegalese) per vendita di prodotti con marchi contraffatti; un cittadino etiope e una ragazza italiana che dovranno rispondere di furto in esercizio commerciale; altri due, un romeno e un italiano, accusati di ricettazione dopo che i carabinieri li hanno sorpresi in piazza dei Cinquecento in possesso di un telefono cellulare risultato rubato a una turista brasiliana; infine, una cittadina romena che dovrà rispondere di impiego di minori nell’accattonaggio.

Nell’ambito del servizio sono state anche elevate sanzioni amministrative nei confronti di una prostituta 37enne romena, sorpresa ad adescare clienti in piazza della Repubblica, di 4 cittadini del Bangladesh, venditori ambulanti abusivi di accessori per cellulari e ombrelli, e di due parcheggiatori abusivi.