Il martedì nero dei trasporti romani

0
31

Ennesima giornata di passione quella odierna per gli utenti del trasporto pubblico capitolino. Ai ritardi, le deviazioni e i disagi giornalieri si aggiunge il doppio sciopero indetto per oggi dal Sul (Sindacato Unitario Lavoratori).

I lavoratori dell'Atac incrociano le braccia per 4 ore, dalle 8:30 alle 12:30, quelli di Roma Tpl per l'intera giornata, con rispetto della fascia di garanzia che va dalle 17 alle 20. E se, come ha comunicato l'assessore alla Mobilità Maria Spena, non saranno attivi i varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere per agevolare gli spostamenti, già nella notte appena trascorsa ci sono stati i primi disagi, che hanno riguardato le 27 linee notturne della capitale. Sono 85 invece le linee periferiche gestite da Roma Tpl, tutte a rischio.

E in mattinata, con la coincidenza dello sciopero Atac, ad essere a rischio è tutta la rete di trasporto pubblico della capitale, comprese le ferrovie Termini – Giardinetti, Roma – Lido e Roma – Nord.

Organico sottodimensionato e paghe basse sono tra le cause principali dell’agitazione. «I dipendenti dell'Atac scioperano perchè hanno bisogno di ferie, che vengono puntualmente negate. L'azienda è sotto organico e i lavoratori sono stressati», spiega Sul Trasporti Lazio.

Uno stipendio decurtato, quello ricevuto a fine gennaio 2013, è invece alla base della protesta degli autoferrotramvieri della Roma Tpl: «Non sono arrivati i finanziamenti regionali e statali, quindi dell'ultimo stipendio i lavoratori hanno ricevuto solo un acconto. – spiega ancora il Sul Trasporti – Circa 200 – 250 euro da sottrarre a salari già bassi».

Malgrado lo sciopero, alcuni cittadini di periferia possono esultare. Sono in servizio da ieri due nuove linee di trasporto: lo 048 e il 515. La prima, gestita da Roma Tpl, è una linea circolare che fa capolinea in via Zaccaria Betti e collega il municipio XII alla stazione di Pomezia. Il 515 invece, gestito da Atac e invocato per anni dai residenti del quartiere Morena, collega la stazione di Anagnina a quella di Ciampino.
 

La situazione che si registra durante la prima frazione dello sciopero è la seguente: 

Metro A: chiusa, Metro B: regolare, ferrovie Roma-Lido: servizio ridotto, Termini-Giardinetti: servizio ridotto, Roma-Viterbo servizio urbano: regolare Roma-Viterbo servizio extraurbano: regolare.

In caso di sospensione servizio metro o ferrovie necessari tempi tecnici a fine sciopero per la riattivazione del servizio. Per bus, tra e filobus sono possibili cancellazioni di corse o di linee per l'intera durata sciopero.