Trastevere, due rapine in tre giorni nella stessa farmacia

0
21
 

Nel luglio scorso erano state consumate due rapine in una stessa farmacia di viale Trastevere, a distanza di tre giorni l’una dall’altra, da parte di un uomo armato di taglierino che, a volto parzialmente travisato da un cappellino, aveva minacciato la titolare facendosi consegnare l’incasso di circa 1500 euro.

La farmacista, presente in entrambe le circostanze, anche grazie al breve lasso di tempo intercorso, aveva riferito ai poliziotti di essere certa che entrambe le rapine fossero state effettuate dalla stessa persona. Partendo da questo elemento, gli investigatori del commissariato Monteverde hanno acquisito i filmati delle due rapine riprese dal circuito interno della farmacia.

Hanno quindi riscontrato la fortissima somiglianza dell’autore, inoltre svolgendo un’attenta comparazione con le immagini recuperate in occasione di altre rapine perpetrate in zone limitrofe, sono riusciti a riconoscere il rapinatore per lo stesso individuo che, nello stesso mese, aveva rapinato un istituto bancario in circonvallazione Gianicolense.

Per quel fatto già la polizia di Stato del commissariato San Paolo aveva provveduto ad arrestare un uomo. Il lavoro a questo punto è passato agli uomini della scientifica, che hanno confrontato i fotogrammi relativi alle rapine in farmacia con la foto segnaletica del rapinatore della banca ed hanno potuto riscontrare numerose corrispondenze tra i tratti somatici rilevati riuscendo così ad esprimere un giudizio certo di compatibilità tra C.A., romano 55enne con diversi precedenti di polizia specifici e l’autore delle rapine in farmacia.

Alla luce di tutti gli elementi e riscontri investigativi raccolti e grazie alle conferme avute dall’attività della Polizia Scientifica, l’autorità giudiziaria ha emesso a carico del 55enne un ordine di custodia cautelare in carcere, per rispondere di entrambe le rapine.