Arriva il fotovoltaico “sulle” scuole di Monte Porzio Catone

0
25
 

Venerdì scorso sono stati consegnati alla ditta “Bottino s.r.l.” i lavori per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico presso i plessi scolastici di Monte Porzio Catone. Gli interventi interesseranno tre edifici dell’Istituto Comprensivo “Don Milani”, la scuola media “E. Fermi” di via Costagrande, la scuola primaria “G. Carducci” di via I maggio e la scuola elementare “G. Carducci” di P.zza Borghese. I lavori si inseriscono nell’ambito di riqualificazione energetica degli edifici di proprietà del Comune di Monte Porzio Catone promosso dall’amministrazione comunale.

«Per il nostro comune – spiega il sindaco Luciano Gori – si tratta di un lavoro importante che si inserisce all’interno di un programma organico le cui linee guida sono state tracciate con l’approvazione del Piano Energetico Comunale (PEC), un lavoro nato dalla collaborazione con l’Università di “Tor Vergata”, condotto da una equipe di studiosi coordinata dal prof. Angelo Spena e che non è costato neanche un euro ai cittadini di Monte Porzio Catone». Il PEC è, infatti, il frutto dello studio svolto nell’ambito della Commissione Energetica e Impianti dell’Ordine degli Ingegneri di Roma e provincia. L’amministrazione del sindaco Luciano Gori è riuscita, in questi anni, a sfruttare diverse sinergie con enti e realtà sovracomunali per la pianificazione di interventi importanti che coinvolgono tutta la popolazione. 

Dopo il geotermico realizzato alla scuola primaria di via I maggio e il solare termico alla scuola materna di via Frascati, arriva quindi il fotovoltaico nei tre plessi «a completare – spiega il vicesindaco Massimo Pulcini, assessore alla pubblica istruzione – l’opera di riqualificazione energetica della scuola. Non è un caso – aggiunge – che si sia partiti proprio dalle scuole, il tentativo è quello di trasmettere alle future generazioni il rispetto dell’ambiente e l’importanza del risparmio, soprattutto di quello energetico». L’attenzione all’ambiente è una delle priorità di questa amministrazione, «tra le innumerevoli difficoltà economiche – conclude l’assessore all’ambiente, Giuliano Imperatori – siamo riusciti a portare a termine questo intervento che, tra l’altro, permetterà l’abbattimento dei costi energetici per la gestione scolastica attraverso l’utilizzo delle energie alternative, nel pieno rispetto delle normative vigenti, nazionali ed europee».