Centocelle, \’\’sfrattano\’\’ straniero lanciandolo dalla finestra: 3 arresti

0
20

Ieri sera a Centocelle, in via delle Robinie 97, un cittadino del Bangladesh è stato sfrattato dell'appartamento dove viveva in subaffitto con altri 5 connazionali, facendolo uscire non dalla porta ma lanciandolo dalla finestra del bagno dell'appartamento al secondo piano dove abitava. L'uomo non è morto ma ha riportato varie fratture e contusioni. I carabinieri del nucleo radiomobile intervenuti sul posto hanno identificato e arrestato i responsabili. Per il momento sono stati fermati una 57enne cittadina del bangladesh, titolare del contratto di affitto, che aveva subaffittato agli stranieri, e due uomini, uno dei quali il figlio 35enne della donna, incaricati di buttare fuori il bengalese che si era comportato male.

I carabinieri sono intervenuti in via delle Robinie 97, a seguito della segnalazione della presenza di un uomo a terra con varie fratture agli arti inferiori ed al bacino. Giunti sul posto, i militari hanno accertato l'accaduto: la vittima aveva tentato inutilmente di ripararsi nel bagno chiudendosi a chiave ma gli aggressori avevano sfondato la porta e, sollevando di peso l’inquilino, lo avevano lanciato nel vuoto dal secondo piano.

Il trambusto aveva allertato i vicini che preoccupati avevano chiamato il 112. La donna, armata di una mazza, è stata arrestata insieme al figlio e all’altro cittadino del bangladesh, mentre altri tre aggressori sono ricercati. La vittima 36enne è invece ricoverata presso l’ospedale Pertini in gravi condizioni per le fratture agli arti ed al bacino riportate nella caduta.