Fiumicino, sequestrato deposito abusivo di rifiuti pericolosi

0
32
 

Nell’ambito delle operazioni di tutela del patrimonio ambientale gli uomini della guardia costiera della Capitaneria di porto di Roma – Fiumicino hanno riscontrato e posto sotto sequestro, a Passo della Sentinella nel Comune di Fiumicino, un deposito abusivo di rifiuti pericolosi, tra cui materiale edile, alternatori di corrente esausti, pneumatici, scarti di elettrodomestici, vetroresina e bombole del gas, in un area complessiva di circa 70 metri quadri.

Tale materiale, depositato incontrollatamente nei pressi dell’area golenale del fiume Tevere già caratterizzata da un forte degrado ambientale, contribuisce ad accrescere l’inquinamento con probabili infiltrazioni di sostanze tossiche nel sottosuolo, gravando così sul delicato ecosistema della foce del fiume Tevere.

I presunti responsabili sono stati individuati e sentiti preliminarmente dagli Ufficiali di Polizia Giudiziaria presso la Capitaneria di Porto di Roma, è stata quindi inoltrata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia notizia di reato per abbandono e deposito incontrollato di rifiuti, in violazione della normativa vigente in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati. I militari della Guardia Costiera continueranno la loro attività fine di tutelare i cittadini ed il patrimonio ambientale del litorale e della foce del fiume Tevere.