Ostia, evade dai domiciliari per bruciare l\’auto dell\’ex

0
24
 

Ieri pomeriggio i carabinieri del nucleo radiomobile di Ostia hanno arrestato C.B. 38enne romano, residente a Ostia Antica, sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza. Per lui l’accusa è di evasione dagli arresti domiciliari e incendio doloso. Ieri mattina, i carabinieri sono intervenuti in via delle Ebridi a Ostia dov’era stata incendiata l’autovettura Opel Corsa di una donna del luogo. I primi sospetti sono ricaduti nei confronti di C.B. con il quale donna da poche settimane aveva interrotto una relazione sentimentale.

L’uomo, che non aveva accettato la sua decisione, pur di recuperare il rapporto la perseguitava con continue telefonate ed sms. Conoscendo la sua indole violenta, per paura di ritorsioni la donna aveva deciso di non denunciarlo. Gli indizi forniti sono bastati agli uomini dell’Arma per avvalorare gravi sospetti nei confronti dell’uomo; poco dopo, infatti, i carabinieri hanno bussato alla sua abitazione in via Vallata Agordina a Ostia Antica dove nel corso di una perquisizione hanno rinvenuto e sequestrato materiale pertinente all’incendio.

Analogo materiale è stato rinvenuto anche all’interno dell’auto parcheggiata sotto casa. C.B. è stato quindi arrestato con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari dove si trovava sottoposto per reati contro il patrimonio. Contestualmente è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria perché gravemente indiziato dell’incendio dell’auto della sua ex fidanzata. Il tempestivo e provvidenziale intervento dei carabinieri, ha liberato la donna dalla morsa dell’uomo.