Omicidio Lo Presti, si seguono quattro piste

0
57
 

E' immerso nel giallo l'assassinio del fotografo dei vip Daniele Lo Presti, ucciso mercoledì pomeriggio mentre stava facendo un po' di joggins sul lungotevere, all'altezza di ponte Testaccio. Gli inquirenti non escludono nessuna pista, ma in queste ore sembrano puntare su quattro possibili ipotesi. Perde quota (pur restando valida) quella legata alla professione della vittima che magari potrebbe aver scattato qualche foto a personaggi della malavita i quali potrebbero avergliela fatta pagare.

C'è poi l'ipotesi della gelosia da parte di qualcuno nei confronti di un uomo che non aveva una relazione fissa e che risiedeva in un appartamento di via Rolli assieme a un amico: in questo caso c'è il “precedente” del 2009 quando a Vibo Valentia, paese d'origine del paparazzo, fu data alle fiamme l'auto di Lo Presti, minacciato successivamente anche con alcune telefonate.

L'ipotesi più accreditata al momento sembra essere quella di un litigio per motivi di denaro: Lo Presti avrebbe incontrato il suo killer lungo il percorso e all'altezza di ponte Testaccio la discussione sarebbe degenerata fino all'esplosione del colpo di pistola alla nuca che ha ucciso il fotografo. Ma la dinamica dell'assassinio rimane nebulosa e anche l'ipotesi di un'esecuzione di questo tipo (alle 17,30 circa in una zona così popolata e poco “raggiungibile” con auto e moto) lascia qualche dubbio.

L'ultima voce riguarderebbe, invece, la tragica “prova di un'arma” fatta da qualcuno nella zona e fatalmente “testata” ai danni di Lo Presti. L'autopsia e il lavoro della polizia scientifica chiariranno alcune questioni, intanto dalla testimonianza di un vicino di casa emergerebbe che il fotografo avrebbe avuto diverse discussioni molto animate al telefono prima di uscire di casa per l'ultima volta.

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Roma, denunciato cubano che deteneva refurtiva rubata

Era diventato un vero e proprio incubo per i turisti e gli utenti del Terminal Anagnina. Ieri mattina, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro lo hanno identificato e denunciato a piede...

Mafia Capitale, il sonno della politica genera condanne

I manettari di ogni specie plaudono ai 515 anni di galera che la Procura ha chiesto di appioppare agli imputati di Mafia Capitale. Certo, per reati di associazione mafiosa, ma che se nella sentenza...
pompieri capannelle suicidio

Capannelle, precipita dal terzo piano: gravissimo

Tragedia sfiorata, oggi, a Roma, nella zona di Capannelle. Intorno a mezzogiorno un uomo è precipitato giù dalla finestra di un appartamento al terzo piano di una palazzina di cinque piani. Sul posto, in...
Primo maggio con Cuori in ballo per una raccolta fondi per costruire una stalla e aiutare due giovani di Amatrice

Cuori in ballo: nuova iniziativa il 1° maggio per le popolazioni colpite dal sisma

Torna in scena Cuori in ballo per ricostruire, un gruppo di persone che si è unito per dare una mano alle popolazioni colpite dal sisma del centro Italia attraverso dei progetti solidali. PRIMO MAGGIO CON CUORI IN...

Primo maggio, trasporto pubblico potenziato: servizio metro prolungato fino all’1.30

"Durante la giornata del 1 maggio il trasporto pubblico seguirà l'orario di un normale giorno festivo. Non sarà quindi prevista alcuna interruzione, così da garantire la mobilità a romani e turisti. Sono, infatti in...