In poche ore arrestati 8 pusher dai carabinieri

0
37
 

I carabinieri del nucleo radiomobile di Roma nelle ultime ore hanno svolto un’intensa attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il bilancio complessivo dell’operazione è di 8 pusher arrestati, di cui 4 cittadini romani e 4 stranieri (un cittadino marocchino e tre peruviani), di età compresa tra i 25 e i 44 anni. I primi a finire nella rete dei militari sono stati un 26enne romano ed un 31enne cittadino marocchino, entrambi già noti alle forze dell’ordine, che in via Filippo Meda, in zona Portonaccio, sono stati sorpresi a bordo di una Mercedes con 5 panetti di hashish, del peso complessivo di 500 grammi e 550 euro in denaro contante, probabile provento dell’attività illecita.

Poco dopo invece, è stata la volta di una coppia di romani, lui 31enne e lei 32enne, fermati dai carabinieri del nucleo radiomobile di Roma in via del Trullo, a bordo della loro auto con 2 panetti di hashish di 200 grammi circa e 350 euro in contanti. Gli stessi militari dell’Arma poco dopo hanno arrestato una 24enne romana, sorpresa in via Casilina, alla guida di una Fiat 500 in possesso di 15 involucri di cocaina.

I protagonisti dell’ultimo episodio invece sono stati tre cittadini peruviani, rispettivamente di 34, 35 e 44 anni, tutti vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, fermati dai carabinieri in via Marsala, nei pressi dello scalo ferroviario  “Roma Termini”. I tre, a bordo di una Ford Ka durante un controllo dei carabinieri sono stati trovati in possesso di numerose dosi di cocaina. A questo punto i militari hanno deciso di perquisire anche la loro abitazione, dove nascosta nel piede del tavolo della cucina hanno trovato 1,2 kg di cocaina, 50 grammi di eroina, 100 grammi di shaboo e 75 pasticche di “Terekol Terbinafina”.

Nel salotto invece, all’interno del divano, sono stati trovati 2200 euro in denaro contante, probabile provento dell’attività illecita. Arrestati i tre cittadini peruviani sono stati associati presso il carcere di Regina Coeli, mentre gli altri 5 pusher arrestasti sono a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo. Tutti dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutta la droga e il denaro contante rinvenuto dai carabinieri del nucleo radiomobile di Roma è stato sequestrato.