S.O.S. sicurezza: «Polizia senza agenti e dotazioni»

0
98

L’allarme sicurezza lanciato da Pecoraro dopo il venerdì di sangue che ha scosso, ancora una volta, la città di Roma, è qualcosa che il personale di polizia ben conosce. Che nella città eterna le risorse di uomini e mezzi non siano adeguate, infatti, lo si sa da tempo e le dichiarazioni del prefetto, in questo senso, servono solo a “ufficializzare” una situazione con cui le forze dell’ordine convivono da diversi anni, in particolare nel Lazio, nella capitale e nel suo hinterland.

Una vera e propria emergenza di personale, mezzi e risorse, che non può essere risolta soltanto attraverso l’invio, annunciato proprio da Pecoraro, di circa 200 uomini a tempo determinato. «C’è necessità di dotazioni, oltre che di personale», dichiara la Consap (Confederazione sindacale autonoma di polizia), che chiede al ministero dell’Interno di “estendere” l’utilizzo dei giubbotti antiproiettili, forniti da pochi giorni agli operatori delle pantere, anche al personale che effettua interventi di pubblica sicurezza non pianificati.

«In relazione ai rischi operativi derivanti da un livello alto di allarme terroristico – continua la Consap in una nota – sottolineaiamo come lo stesso tipo di rischio possa riguardare anche altre reparti della polizia di Stato, come quelli di polizia stradale. Questi operatori – si legge – sono esposti allo stesso rischio che corrono i colleghi del 113». Se il problema di “organico”, strumenti e risorse a disposizione delle forze dell’ordine è questione annosa, altrettanto noto è il “nodo”relativo agli spazi di intervento riservati alla vigilanza privata. Il segretario nazionale del sindacato, Vincenzo Del Vicario, proprio in riferimento ai fatti dell’Esquilino ha riproposto l’istituzione di «un’area per la sosta dei veicoli per il trasporto valori in modo da favorire le operazioni di carico e scarico e ridurre il “rischio marciapiede”».

Nemmeno questa è una novità, visto che c’era già nel gennaio del ’95 la questura, in un’apposita circolare, sottolineava al Comune di Roma, agli uffici postali, alle banche e ai supermercati le necessità di realizzare aree apposite per permettere ai furgoni blindati di effettuare le operazioni in massima sicurezza. A distanza di diciotto anni, però, è cambiato poco o nulla. Chissà quanto bisognerà aspettare per vedere messa in pratica la seconda proposta della Savip, che punta alla piena integrazione tra sicurezza pubblica e privata.

(dc)

È SUCCESSO OGGI...

Foto archivio

Ladispoli, il sindaco firma l’ordinanza anti incendi

Il sindaco Alessandro Grando ha firmato l’ordinanza anti incendi per il periodo estivo. L’atto impone il divieto, in tutto il territorio comunale di Ladispoli, di tutte le azioni determinanti, anche solo potenzialmente, l’innesco di...

Controlli della polizia all’Esquilino: scoperto un centro di riciclaggio di smartphone

Proseguono i controlli della Polizia di Stato nel quartiere Esquilino. Esercizi commerciali, B&B e affittacamere, sono le attività obiettivo delle verifiche messe in atto negli ultimi giorni dagli agenti del Commissariato Esquilino. Scoperto durante i controlli,...

Roma, estradizione a tempi di record per Carlo Gentile

Un’estradizione a tempi di record quella che ha riguardato Carlo Gentile, il 51enne romano ricercato dal 2015 poiché ritenuto responsabile degli omicidi di Federico Di Meo, assassinato a Velletri il 24 settembre del 2013...

Arriva il nuovo album di Nina Zilli: a settembre esce Modern Art

Venerdì 1 settembre esce MODERN ART, il nuovo album di studio di NINA ZILLI, un nuovo progetto discografico moderno, proprio come traspare dal titolo, che la cantautrice piacentina ama definire urbano/tropicale (è scritto tra Milano e la...
acqua acea magliana

Siccità, scongiurata (per ora) l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di...

Come previsto una soluzione è sempre possibile e almeno per ora viene scongiurata l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di romani attanagliati dalla crisi idrica. Ma andiamo per ordine. Ieri sera si...