Maxi operazione antidegrado alla stazione Termini: 6 denunce

0
28
 

Dalla mattinata di ieri fino a questa notte i carabinieri hanno effettuato nella zona della stazione Termini dei controlli straordinari finalizzati a prevenire fenomeni di illegalità diffusa e di degrado. I militari hanno passato al setaccio la stazione Termini, piazza dei Cinquecento, via Marsala, via Giolitti e tutte le strade che si diramano dalla principale stazione ferroviaria della Capitale.

Il bilancio è di sei persone denunciate a piede libero, 5 delle quali, tutte cittadine romene di età compresa tra i 20 e i 33 anni, sono responsabili di inosservanza del foglio di via obbligatorio dal comune di Roma. Il sesto, un 22enne della provincia di Bari, è stato denunciato dopo essere stato sorpreso a rubare capi di abbigliamento in uno degli esercizi commerciali del “Forum Termini”. Diciassette sono, invece, i cittadini del Bangladesh, contravvenzionati poiché sorpresi in piazza dei Cinquecento a vendere abusivamente  260 ombrelli, 150 paia di occhiali da sole, 20 borse da donna, 70 cover per telefoni cellulari e 150 oggetti di bigiotteria, tutto materiale che è stato sequestrato.

Tre ragazzi romeni di 18, 20 e 36 anni ed un cittadino romano di 45 anni, sono stati sorpresi mentre, in via Marsala e Piazza dei Cinquecento, stavano esercitando l’attività di parcheggiatori abusivi, chiedendo soldi agli automobilisti per consentire loro di parcheggiare. Nei loro confronti i carabinieri hanno elevato sanzioni amministrative pari a 726 euro ciascuna per aver violato l’Art. 7 del Codice della Strada. Altre 8 persone, due cittadini romani e sei cittadine romene, sono state sorprese a chiedere l’elemosina con insistenza ai passanti all’interno dello scalo Ferroviario e, perciò, multate.