Roma, Palmiro Togliatti: scoperti a smontare una smart rubata

0
129
 

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato il gestore di un impianto di autodemolizione con l’accusa di riciclaggio. L’episodio è accaduto ieri pomeriggio quando da una società di localizzatori satellitari è giunta una chiamata al 112 che segnalava la presenza di una smart “Brabus” rubata che si trovava presso un’autodemolizione di via Palmiro Togliatti.

La pattuglia si è diretta immediatamente sul posto e i militari dell’arma, dopo aver effettuato una breve ispezione, hanno “pizzicato” il gestore della struttura, un 55enne romano, che insieme ad altre persone, stava smontando l’autovettura ricercata.

Dai primi accertamenti, i carabinieri hanno verificato che la fiammante utilitaria era stata denunciata rubata domenica scorsa a Fregene da un 51enne romano. Il 55enne, interrogato dai carabinieri, non ha fornito valide giustificazioni in merito, mentre le altre persone presenti hanno riferito ai militari che non erano a conoscenza del fatto che l’auto fosse rubata.

Il gestore dello “sfascio”, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato accompagnato in caserma in attesa di essere processato con rito direttissimo mentre il veicolo è stato sequestrato, in attesa di essere riconsegnato al proprietario. Inoltre, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno apposto i sigilli all’area adibita ad autodemolizione.

È SUCCESSO OGGI...