A Nemi rave party interrotto da polizia e carabinieri

0
32
 

Sono stati gli gli agenti dei commissariati di polizia di Genzano e Albano in collaborazione con i carabinieri della stazione di Nemi a interrompere un ''rave party'' nella notte tra sabato e domenica sulle rive del Lago. Le circostanze hanno infatti richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Numerose sono arrivate infatti le chiamate dei cittadini per rumori ''assordanti'' provenienti da ''La Focina'', una località nell'area sud-est del lago, presso un fondo agricolo in disuso.

I poliziotti e i carabinieri intervenuti hanno constatato la presenza di una trentina di giovani, 6 dei quali minorenni, nel pieno di una festa con musica ad altissimo volume. Tutti identificati, molti dei presenti sono apparsi in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta presumibilmente dall'assunzione smisurata di bevande alcoliche. I minorenni, terminati gli accertamenti di rito – alcuni provenienti da Roma e altri dalla provincia – previo avviso alla procura della Repubblica presso il Tribunale peri i minorenni, sono stati affidati ai rispettivi genitori. Rintracciato inoltre il proprietario del terreno, che ora verrà ascoltato in merito all'accaduto. (asca)