«Colosseo, in caso di chiusure per assemblee i turisti entrino gratis»

0
47
 

Ancora una volta chiuso ieri il Colosseo a causa di una assemblea dei lavoratori dei Beni culturali, che ha impedito per due ore l’accesso dei turisti. Protesta che fa seguito a una analoga iniziativa dei lavoratori indetta giovedì scorso, e che ha portato alla chiusura al pubblico dell’Anfiteatro Flavio dalle 8.30 alle 12.

“E’ inaccettabile che turisti e utenti vengano privati della possibilità di visitare il Colosseo, e siano costretti a rimanere ore in fila sotto il sole in attesa della riapertura del monumento – spiega il presidente Codacons Carlo Rienzi –. Il sindaco Marino, in caso di altre proteste dei lavoratori, deve consentire l’ingresso gratuito dei turisti al Colosseo, facendo intervenire la polizia municipale a regolare gli accessi”.

“Episodi di questo tipo arrecano un danno enorme non solo ai turisti, ma anche all’immagine della città all’estero – prosegue Rienzi –. Per questo rivolgiamo un appello al sindaco, affinché in caso di ulteriori proteste e assemblee sindacali garantisca l’apertura del Colosseo”.