Roma, attacchini abusivi aggrediscono agenti: arrestati

0
25
 

Due agenti sono stati aggrediti ieri notte a Roma. Era passata da poco la mezzanotte quando una pattuglia della polizia ha notato in via di Torrevecchia tre persone che stavano effettuando affissioni abusive.

Appena si sono accorti della presenza dei poliziotti, i tre attacchini sono scappati, immediatamente seguiti dai due agenti, uno a piedi e l'altro a bordo della volante.

L'agente rimasto a piedi è stato però improvvisamente accerchiato da 5 persone che gli hanno sbarrato la strada intimandogli di non proseguire l'inseguimento; in particolare un uomo ha iniziato a inveire contro di lui insultandolo. Il poliziotto ha fermato quest'ultimo per identificarlo, ma a quel punto sono sopraggiunte una ventina di altre persone che hanno iniziato a spintonarlo per favorire anche la fuga dell'uomo fermato.

Soltanto il sopraggiungere dell'altro poliziotto e di alcuni passanti, che hanno assistito alla scena, ha scongiurato il peggio per l'agente, che nel frattempo era stato afferrato da tre persone, due delle quali lo tenevano fermo mentre la terza persona lo colpiva al torace. Visto l'arrivo dei rinforzi, la maggior parte delle persone coinvolte nell'aggressione si è dileguata, ma 3 sono stati bloccati dagli agenti.

Mentre uno dei fermati, precisamente quello che per primo aveva aggredito il poliziotto, stava salendo sulla volante uno degli altri si è avvicinato all'agente, afferrandogli un braccio e chiudendogli ripetutamente lo sportello dell'auto con l'intento di favorire la fuga dell'uomo. Anche quest'ultimo aggressore è stato quindi bloccato e accompagnato in commissariato. Le 4 persone fermate sono state arrestate con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale in concorso tra loro: si tratta di F.Q.E., 28enne di origini peruviane, P.A., 22enne romano, C.C., anch'egli romano di 19 anni, e A.M., 30enne romano.