Mobilità, 30 biciclette a pedalata assistita per gli studenti della Luiss

0
30
 

Gli studenti della Luiss di Roma diventano “verdi”. Proprio così, perchè sull'ormai celebre “modello Marino”, a 30 giovani fuorisede iscritti all'università privata della Capitale saranno assegnate delle nuove bicliclette a pedalata assistita, nate dalla collaborazione tra Luiss-Guido Carli ed Enel. Il progetto, denominato Cha-lle-nge#bici, è la nuova iniziativa del gruppo Luiss sostenibile, associazione culturale interamente gestita da studenti che vuole rendere la Luiss la prima “green university” in Italia.

Trenta studenti, eletti in base a una graduatoria di merito, a partire dal 2 settembre, potranno usufruire in comodato d'uso per 6 mesi di biciclette del valore di 1.250 euro. Il servizio di bike sharing vuole sensibilizzare alla mobilità ecologica attraverso la promozione delle due ruote a pedali. “Così si pongono le basi per raggiungere un nuovo risultato, ma spetterà ai ragazzi portare avanti il lavoro” ha dichiarato il direttore generale Luiss, Pier Luigi Celli, durante la presentazione dell'iniziativa.

“Si dice che la viabilità ciclistica della Capitale sia scarsa perchè fondata su sette colli – ha aggiunto Marco Acciari, membro dello staff del vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio – ma la pedalata assistita permetterà di superare questo scoglio”. Ma Cha-lle-nge#bici non è solo rispetto ecologico e comodità. Tra i vari pregi, si aggiungono anche “i benefici alla salute fisica e psichica – come ha spiegato il personal trainer, Fabio Ingargiola – poichè pedalare stimola la produzione di endorfine, che producono benessere e felicità. Trenta minuti in bici significano più buonumore e meno grassi”. (Fonte Dire)