Pomezia, omicidio Carlino del 2001: 4 arresti

0
29
 

Nel corso della notte i carabinieri hanno arrestato 4 soggetti, con precedenti, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dell'omicidio di Giuseppe Carlino, assassinato a colpi d'arma da fuoco nel corso di un agguato a Pomezia, nella zona di Torvaianica, il 10 settembre 2001.

Gli arresti sono stati eseguiti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a conclusione delle nuove indagini sul caso, effettuate dai carabinieri del nucleo investigativo di via in Selci a seguito della recente riapertura del procedimento penale sul grave fatto di sangue.    

Tra gli arrestati c'è Michele Senese, ritenuto tra i più pericolosi esponenti della criminalità organizzata romana, il quale, secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti, deliberò l'eliminazione di Carlino per vendicare l'omicidio del fratello, Gennaro Senese, avvenuto nel 1997 a Roma, e per riaffermare il prestigio e la forza intimidatrice della sua organizzazione criminale.     

L'operazione dei carabinieri è scattata solo dopo la localizzazione e l'arresto di Senese, che viveva in stato di clandestinità da diversi mesi, dopo la sua scarcerazione avvenuta nel gennaio scorso per decorrenza massima dei termini di custodia cautelare. Ora si trova nel carcere di Rebibbia.