Roma, sorpresi con armi e un ordigno: 2 arresti

0
16
 

Due romani sono stati arrestati ieri dopo una rocambolesca fuga a bordo di uno scooter. I due, di 31 e 36 anni, avevano forzato un posto di blocco della polizia in via Casilina, all’angolo con via delle due Torri, per essere poi bloccati dagli agenti in via di Grotte Celoni vicino alla fermata del trenino.

In un borsone semirigido sulla pedaliera del motoveicolo i poliziotti hanno trovato numerose armi da taglio tra cui coltelli e taglierini e due simulacri di bomba a mano con relativi inneschi e parti di arma da guerra. È stata sequestrata anche una pistola giocattolo provvista di tappo rosso e riproducente una colt. All’interno della borsa è stato ritrovato anche un libro che, intagliato all’interno, nascondeva un panetto gelatinoso con una batteria per alimentare un circuito elettrico.

Per disinnescare la bomba è stato necessario far intervenire il personale della squadra artificieri che ha provveduto a mettere in sicurezza quanto sequestrato.

Accompagnati negli uffici del Commissariato Casilino Nuovo, i due uomini sono stati arrestati e dovranno rispondere del reato di detenzione di parti di arma da guerra.

AD