Spacciavano in spiaggia tra le dune di Capocotta: arrestati

0
22
 

Ventisei misure cautelari da notificare e più di 50 perquisizioni: è l’epilogo di un’operazione antidroga, tuttora in corso, condotta dai carabinieri della compagnia di Pomezia che ha consentito di smantellare un’attività di spaccio di stupefacenti che interessava il litorale sud di Roma.

Uno dei principali luoghi di vendita erano le dune di Capocotta dove la droga veniva nascosta in sacchetti tra la vegetazione ed in alcuni casi sotto la sabbia. Gli spacciatori, infatti, per eludere i controlli delle forze dell’ordine, oltre all’impiego di vedette, avevano adottato una procedura articolata e frazionata di cessione dello stupefacente con vari passaggi tra le dune, per cercare, in caso di intervento dei carabinieri, di salvare di volta in volta lo stupefacente o il denaro.


 

I pusher venivano inoltre riforniti, diverse volte al giorno, da altri soggetti che disponevano di quantitativi superiori di droga nascosti nella fitta macchia mediterranea di Campo Ascolano.

Nel corso dell’attività di indagine sono stati recuperati oltre 20 kg di sostanze stupefacenti tra hashish, marijuana, cocaina ed eroina, nonché una pistola con matricola abrasa e denaro contante provento dell’attività di spaccio.


 

Oltre centocinquanta sono stati, invece, i clienti identificati e segnalati al prefetto dai carabinieri quali assuntori.