Boccea, bimbo chiede un bicchiere d\’acqua e la titolare del chiosco gliela getta addosso

0
114
 

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma San Pietro hanno denunciato una 49enne, cittadina cinese, con l’accusa di minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale.

La donna, titolare di un chiosco in zona Boccea, ieri sera, ha rovesciato dell’acqua addosso a un 12enne che le aveva chiesto un bicchiere, gratis.

I carabinieri, intervenuti a seguito di una chiamata al 112, hanno chiesto spiegazioni del gesto alla donna che per tutta risposta li ha minacciati e offesi, rifiutandosi anche di fornirgli le generalità. Immediata è scattata la denuncia.

È SUCCESSO OGGI...

Sanità, Zingaretti: 437 milioni per l’edilizia sanitaria e la ricerca

"Un grande risultato per la Regione Lazio quello raggiunto oggi, grazie all’approvazione da parte del Ministero della Salute dei progetti destinati all’edilizia sanitaria e per la ricerca. Progetti che permetteranno di realizzare gli interventi pianificati...

Show cooking, artisti di strada e i migliori prodotti locali. Frascati in festa con...

Artisti di strada per le vie della città, stand con i migliori prodotti dell’enogastronomia locale e chef esperti che si dilettano in show cooking per la preparazione di piatti della cucina tradizionale. Il 23...

La città del Rugby monumento al pubblico spreco

Alcuni giorni fa la Commissione Sport Capitolina si è recata presso il Punto Verde Qualità conosciuto come la Citta del Rugby a Spinaceto. Poiché alcuni organi di stampa  hanno riportato la notizia, noi che seguiamo...
Dries Mertens e Dusan Basta in Lazio-Napoli (Foto Pizzi)

Ss Lazio, sfortuna e panchina corta: ora tutto è nelle mani di Inzaghi

La Dea Bendata è cieca, ma la sfortuna ci vede benissimo. Si sintetizza un po' in questa frase Lazio-Napoli. La squadra biancoceleste parte bene e per un tempo imbriglia le trame partenopee andando anche...
Pil Istat

Con documenti falsi tentano di aprire un libretto postale, la truffa finisce male

I due truffatori, arrestati dalla Polizia di Stato, pensando di farla franca, si sono presentati allo sportello di un ufficio postale, tentando di aprire un libretto di risparmio. La direttrice però, insospettita dai documenti che...