Discariche, sì all’unanimità alla mozione del IX

0
28
 

Solfatara, Selvotta, Laurentina, Porta Medaglia, Falcognana, Ardeatina: sono due anni che, come sottolinea il Consigliere De Iuliis «nell'area del Municipio IX gira una patata bollente». Venerdì pomerggio nell’aula consiliare del Municipio IX dove si è tenuta una seduta straordinaria richiesta a gran voce dai cittadini che ieri hanno partecipato alla movimentata assemblea di Selvotta. In discussione una mozione del Municipio che chiede al Commissario Sottile, la Giunta Regionale e quella Comunale a redigere un documento in cui le istituzioni si impegnino a non localizzare eventuali discariche sul territorio compreso nell'area Ardeatina-Laurentina.

La premessa contenuta nella mozione è che la viabilità delle due consolari, perennemente intasate e con l'asfalto disastrato, non potrebbe sopportare il traffico pesante, perlatro inibito sull'Ardeatina. Altra considerazione è che Zingaretti a Giugno ha inviato ai residenti della zona di via Canestrini una lettera in cui assicura che «non sono autorizzati né lo saranno impianti che creano danni alla salute e disagi ai cittadini». Fatto sta che entro il 31 luglio dovrà essere localizzato il sito alternativo a Malagrotta e il “toto-discarica” da qualche giorno indica la zona di Falcognana, dove già esiste un luogo di raccolta di rifiuti pericolosi. Nel documento si ribadisce pure che tutte queste zone ricadono nel vincolo paesaggistico firmato dall'allora Ministro Bondi. Altre criticità emerse nell'assemblea i rischi per l'inquinamento delle falde acquifere (le zone sono attraversate da numerosi corsi d'acqua quali il torrente Rio Petroso-Vallerano) e per le aziende agricole, alcune di gran pregio quali “Il Gotto d'Oro” che esporta ettolitri di vino in tutto il mondo e “Agricoltura  Nuova” specializzata nel biologico.

Il Consigliere Contenta informa che sono stati reperiti 2 milioni di euro per terminare i lavori di adeguamento di via Laurentina nel tratto tra il cimitero e Ardea dove ogni giorno si ripetono incidenti gravi e denuncia che la mancata realizzazione delle rotatorie in ingresso a Roma paralizza il traffico. Contenta propone poi una
manifestazione di protesta in Comune e Regione. I comitati ironizzano sulle decisioni che si prendono il 31 Luglio quando la gente sta in ferie, denunciano la violazione della normativa di Valutazione Ambientale Strategica che prevede l'informazione e la partecipazione dei cittadini, e annunciano manifestazioni di massa e azioni legali.

«Non abbiamo notizie ufficiali-esordisce il Presidente Santoro– ci muoviamo solo con le notizie dei giornali, eppure ho mandato una lettera ufficiale alla quale il Commissario Sottile non ha risposto». Santoro ha poi aggiunto che non si può continuare a vivere nell'emergenza sia essa del traffico che delle  cementificazioni del piano casa che dei rifiuti ed è necessario un impegno comune per fare tutti la differenziata, con l'AMA che deve passare casa per casa a spiegare come si fa il porta a porta. «Oggi il Consiglio Municipale approva questo documento che verrà portato dal sottoscritto nel Consiglio Comunale, Regionale e dal Commissario Sottile». La mozione viene approvata all'unanimità e ora la palla passa alle Istituzioni per la doverosa risposta.
 

Silvio Talarico