Ostia, raffica di arresti per droga e possesso di armi

0
29
 

Continua incessante l’attività dei carabinieri di Ostia che, nelle ultime ore, sono stati impegnati in due attività finalizzate al contrasto del traffico di stupefacenti e dell’illegalità diffusa. In particolare, tre italiani di età compresa tra i 37 e i 48 anni, già conosciuti alle forze dell’ordine, sono finiti in manette poiché raggiunti da un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal gip di Roma con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento dell’autorità giudiziaria scaturisce dall’attività portata a termine nei primi mesi dell’anno dai carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Ostia che stavano indagando su un’organizzazione dedita allo spaccio di droga nella zona di Ostia Nuova. Durante le indagini i militari avevano già arrestato in flagranza di reato altre 2 persone e sequestrato oltre 3 kg di hashish

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, i carabinieri hanno arrestato altre due persone di 27 anni e 41 anni, anche questi già conosciuti alle forze dell’ordine, responsabili di detenzione illegale di armi e stupefacenti. I militari del nucleo investigativo del gruppo di Ostia li hanno sorpresi mentre tentavano di nascondere una borsa al cui interno è stata rinvenuta una pistola calibro 7.65 in ottimo stato, 2 caricatori e 21 proiettili, provento di un furto commesso nel 2011, e mezzo chilo di cocaina purissima.

Inoltre, le perquisizioni scattate nelle rispettive abitazioni, hanno consentito di sequestrare materiale per il taglio e il confezionamento della cocaina. Spetta al laboratorio della sezione balistica del Ris di Roma verificare se la pistola possa essere collegata a recenti o passati fatti di cronaca. Per i due arrestati si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli, dove rimarranno a disposizione dell’autorità giudiziaria.