Servizi sociali ko in XV. Cutini: «Fondi a ottobre»

0
49
 

Un buco per i servizi sociali del XV municipio per il periodo luglio – settembre, di complessivi 1.305.000 euro. A lanciare l’allarme è stato ieri il minisindaco dell’ex XX Daniele Torquati che ha convocato una conferenza stampa insieme all’assessore alle politiche Sociali Rita Cutini per denunciare la situazione e parlare con la cittadinanza. «Un trasferimento di fondi – spiegano dal Municipio – che sarebbero dovuti arrivare dal Comune e che la precedente Amministrazione Municipale non ha preso in considerazione prima della chiusura della consiliatura, portando questo territorio ad essere uno dei due Municipi romani con il maggior numero di servizi fondamentali scoperti, già dal 1 luglio».

Ieri Daniele Torquati ha introdotto l’incontro e ha spiegato: «Questa è la prima volta che ospitiamo un Assessore comunale in Municipio. Non vogliamo fare spot elettorali, ma lavorare seriamente in collaborazione col Comune». In queste settimane di governo comunale però Torquati e il suo Assessore alle Politiche Sociali Ottavi hanno preparato l’incontro di ieri presentando al Comune di Roma la grave situazione finanziaria venutasi a creare, richiedendo i fondi necessari per garantire strumenti essenziali per i cittadini.

E ieri l’assessore ha chiarito la situazione amministrativa e le tempistiche. «Siamo senza bilancio – ha spiegato la Cutini – abbiamo ereditato una situazione difficile, ma da parte del Comune e della Regione c’è la volontà di non togliere neanche un euro alle politiche sociali. Abbiamo una situazione di grande emergenza che probabilmente avrà fine tra settembre e ottobre quando verrà approvato il bilancio e avremo di nuovo la possibilità di programmare, sono ottimista. Abbiamo chiesto ai Municipi di stabilire delle priorità e dirci dove dobbiamo intervenire per evitare che servizi vengano chiusi ed il primo obiettivo su cui lavorare è sicuramente quello dell’assistenza domiciliare».

«Vi parlerò di cifre tra una settimana – ha conlcuso l’assessore Cutini – dopo che le avrò realmente trovate, posso dirvi che stiamo lavorando insieme alla Regione per dare delle risorse da mettere in campo per il mese di agosto, per le persone che rischiano di perdere l’assistenza domiciliare in un mese molto difficile. In contemporanea lavoreremo sul medio e lungo periodo per evitare che si possano ripetere situazioni come questa».

Cq