Roma, evade dai domiciliari e incendia l’auto dell’ex

0
29
 

Evade dagli arresti domiciliari per incendiare l’auto della ex compagna. E’ per questo motivo che i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Eur hanno arrestato un 43enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine. La scorsa notte, l’uomo ha lasciato la sua abitazione di Largo Pio Fedi, sulla Portuense, dove era ristretto agli arresti domiciliari ed ha raggiunto l’abitazione della ex compagna, ad Ostia.

Il 43enne, a causa dell’interruzione, mai accettata, della relazione sentimentale avuta con una 41enne, ha svuotato una tanica di benzina sull’auto della donna, l’ha incendiata ed è subito fuggito. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Roma Ponte Galeria che dopo aver visionato le registrazioni di alcune telecamere, hanno riconosciuto il malvivente che da una verifica immediata è risultato essere ristretto agli arresti domiciliari. Immediatamente, tramite la centrale operativa dei carabinieri del comando provinciale di Roma, i carabinieri della pattuglia mobile di zona del nucleo operativo della compagnia Roma Eur hanno raggiunto l’abitazione dell’uomo e lo hanno fermato proprio mentre stava rincasando, nonostante il tentativo di opporre resistenza.

Arrestato con le accuse di evasione e resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per incendio doloso, è stato accompagnato in caserma in attesa del processo per direttissima.