Roma, 24 “manolesta” arrestati in una settimana

0
27
 

Non conosce soste l’attività antiborseggio dei carabinieri del gruppo di Roma, svolta principalmente nelle zone turistiche della Capitale e sui mezzi pubblici sotterranei e di superficie. Il bilancio di questa settimana conta ben 24 borseggiatori arrestati nei pressi di fermate metropolitane, a bordo di autobus di linea e all’interno di esercizi commerciali.

Il primo a finire nella rete dei militari dell’Arma è stato un cittadino marocchino di 37 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, arrestato in via De Nicola, nei pressi della Stazione Termini, dai carabinieri del Nucleo Scalo Termini. L’uomo è stato sorpreso subito dopo aver rubato il portafogli ad un turista peruviano. Poco dopo, i militari hanno fermato altri tre borseggiatori (un tunisino, un romeno ed un italiano originario della provincia di Napoli) che, in piazza Indipendenza, erano riusciti a portare via un borsello di un turista sudamericano.

Sempre nella zona del principale scalo ferroviario romano, i carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno ammanettato due giovani tunisini di 23 e 28 anni che, in piazza dei Cinquecento, avevano rubato lo zaino di una turista romena. Un cittadino algerino di 44 anni, anche lui vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, è stato fermato dai carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto a bordo di un convoglio della linea “A” della metropolitana, all’altezza della fermata “Repubblica”. L’uomo aveva sfilato il cellulare dalle tasche di una turista giapponese. Gli stessi carabinieri hanno fermato anche due cittadini peruviani entrati in azione nella stazione della metropolitana “Spagna”. Sempre a bordo di un vagone della linea “A” della metropolitana, questa volta all’altezza della fermata “Termini”, i carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 4 nomadi di 29, 30, 39 e 46 anni, tutte con precedenti, fermate dopo aver “alleggerito” un turista straniero.

A finire nella loro rete, qualche giorno dopo, anche due ragazzine bulgare di 22 anni, che erano entrate in un negozio di abbigliamento di via del Corso per confondersi tra la folla di clienti e sfilare dalla borsa di una turista un iPhone, e due romeni di 44 e 47 anni che nella metro, stavolta sulla linea “B”, erano riusciti a derubare del portafogli un ragazzo italiano. Poco dopo, i carabinieri del Comando Roma piazza Venezia hanno arrestato 3 cittadini romeni, due 24enni ed un 36enne, all’interno di un fast-food di via Giolitti, nei pressi della Stazione Termini. I tre “manolesta”, approfittando della folla presente nell’esercizio, hanno sfilato il portafogli dalla borsa di una 16enne romana, ma sono stati notati ed arrestati. Infine i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato altri 3 cittadini romeni a bordo del bus nr. 40, all’altezza di piazza dei Cinquecento, sempre nella zona della Stazione Termini.

La banda aveva rubato il portafogli di una turista francese. Infine, i carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno arrestato una 15enne nomade, proveniente dall’insediamento di via Pontina, sorpresa insieme ad un’altra nomade, non imputabile poiché minore di 14 anni, dopo aver derubato del telefono cellulare una ragazza americana appena scesa dal convoglio della metro alla fermata “Termini” della linea A. In tutti i casi la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alle vittime.