Alessandrino, non si ferma all’alt dei carabinieri: in auto nascondeva merce rubata

0
44
 

I carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino marocchino di 38 anni e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di ricettazione. L’uomo, ieri pomeriggio, alla guida della sua auto, in via Bella Villa, nel quartiere Alessandrino, non si è fermato all’alt dei carabinieri, fuggendo via, nel tentativo di eludere il controllo.

Immediato è scattato l’inseguimento dei militari dell’arma che poco dopo lo hanno raggiunto e bloccato. A seguito della perquisizioni, all’interno del portabagagli del veicolo, i carabinieri hanno rinvenuto 1 pc e 10 smartphome di varie marche, oltre a 1100 euro in denaro contante, alcuni dei quali risultati poi rubati e pertanto sottoposti a sequestro. A questo punto, la perquisizione dei carabinieri è stata estesa anche all’abitazione del malfattore, in via Tineo, sempre nel quartiere Alessandrino, dove sono stati rinvenuti ulteriori 8 cellulari e un personal computer, di dubbia provenienza e anche questi sequestrati.

Arrestato dai carabinieri, il 38enne è stato accompagnato in caserma, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Proseguono le indagini dei militari dell’Arma per accertare la provenienza di tutti i 18 cellulari e i 2 pc sequestrati.