Roma, Borgata Cinquina: arrestati due pusher

0
36
 

I carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia Roma Cassia hanno arrestato due romani di 20 e 25 anni  che spacciavano nel complesso delle case popolari di Borgata Cinquina di via Emilio Teza 20. I militari dell’arma a seguito di una breve attività d’indagine, con servizi di appostamento e pedinamento, hanno accertato che i due giovani svolgevano l’attività di spaccio in maniera tanto efficiente ed organizzata quanto sfacciata. Il più grande riceveva i clienti all’interno dei giardini pubblici del complesso residenziale, dove aveva allestito un banchetto per la vendita, armato anche di mazza da baseball, nascosta sotto di esso per difendersi da eventuali malintenzionati.

Il più giovane invece, posizionato sui tetti del complesso, svolgeva la funzione di vedetta, aveva il compito di segnalare con una radio ricetrasmittente al “socio in affari”, l’arrivo dei clienti o di dare l’allarme in caso di arrivo dei Carabinieri. Dopo alcuni giorni di osservazione discreta, ieri sera, è scattato il blitz dei militari dell’arma che si sono posizionati in modo tale da osservare lo spaccio e sono riusciti a bloccarli prima della repentina fuga, fermando anche due clienti che sono stati segnalati al Prefetto.

Nel corso delle successive perquisizioni sono state rinvenute numerose dosi di cocaina e hashish, materiale da confezionamento e circa 600 euro in contanti, probabile provento della attività illecita. L’intensificazione dei servizi in zona Cinquina da parte dei militari della Compagnia Cassia, ha già permesso di arrestare quattro pusher nell’ultimo mese, otto sono invece le persone segnalate per assunzione di sostanza stupefacente e una dozzina le denunce in stato di libertà per vari reati.