Chiedevano fino a cinque euro per parcheggiare l\’auto. Blitz contro gli abusivi all\’Eur

0
51
 

Quarantadue persone fermate, identificate e multate. E’ il risultato dell’operazione condotta per contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi da 30 agenti del Gruppo Sicurezza Pubblica ed Emergenziale e del XII Gruppo della Polizia di Roma Capitale. Il blitz notturno coordinato dal vice comandante Antonio Di  Maggio e dal comandante del gruppo territoriale Mario De Sclavis è avvenuto nella zona dell’Eur in prossimità del Gay Village e di Fiesta.

I vigli urbani, che hanno operato in divisa e in borghese a partire dalle 23 e fino alle prime luci dell’alba, hanno continuato così l’azione di bonifica avviata da qualche settimana. Gli agenti di Roma Capitale hanno potuto in questo modo “censire” i parcheggiatori abusivi che si sono spartiti il territorio dividendoli in tre gruppi di appartenenza: italiani, che provengono per lo più dalla Campania, arabi e nomadi. Tutti i gruppi sono dediti ad un’attività che diventa reato, estorsione, quando gli automobilisti vengono costretti, spesso con metodi poco ortodossi, a pagare una “tassa” che può arrivare sino a cinque euro pur di evitare di ritrovarsi la propria vettura danneggiata.

Tra le 42 persone fermate questa notte diverse erano state già identificate lo scorso venerdì in un precedente blitz effettuato della polizia locale. Tra questi anche gli stessi che avevano aggredito un agente in borghese scambiandolo per un posteggiatore abusivo non appartenente a uno dei tre gruppi che abitualmente si dividono la zona dell’Eur. Il vice comandante Antonio Di Maggio ha predisposto ulteriori controlli a sorpresa anche durante le prossime settimane in modo da assicurare a tutti i cittadini la garanzia della legalità nelle zone dell’Eur.