«Stefano Cucchi morto per malnutrizione»

0
164
     

Stefano Cucchi morì per malnutrizione. E' questa la conclusione a cui sono arrivati i giudici che martedì tre settembre hanno depositato in Cancelleria le motivazioni della sentenza, tre mesi dopo la condanna dei medici che ebbero in consegna Stefano nel reparto sanitario protetto del Pertini.

Le 188 pagine delle motivazioni parlano in particolare di "Sindrome da inanizione": Cucchi sarebbe quindi stato abbandonato e nelle sue condizioni di persona già provata e tossicodipendente, sarebbe andato incontro a un ulteriore dimagrimento e a un deperimento che lo avrebbe condotto sino alla morte. Nelle motivazioni si specifica che la sindrome da inanizione è “l'unica in grado di fornire una spiegazione dell'elemento più appariscente e singolare del caso, e cioè l'impressionante dimagrimento cui è andato incontro Stefano Cucchi nel corso del suo ricovero”.

E le parole dei giudici non lasciano spazio ad altre ipotesi, affermando di «dover condividere le conclusioni cui è giunto il collegio peritale, fondate su corretti, comprovati e documentati elementi fattuali cui sono stati esattamente applicati criteri scientifici e metodi d'indagine non certo nuovi o sperimentali, ma già sottoposti al vaglio di una pluralità di casi e al confronto critico degli esperti del settore».

Nessuna crisi cardiaca quindi, come invece proposto dalla difesa dei medici; inoltre resta aperta l'ipotesi dei maltrattamenti quando le motivazioni ricordano che «è legittimo il dubbio che Cucchi, arrestato con gli occhi lividi (perché molto magro e tossicodipendente) e che lamentava di avere dolore, fosse stato già malmenato dai carabinieri» prima che arrivasse in tribunale.

Le motivazioni rafforzano quindi le decisioni del collegio che lo scorso 5 giugno aveva condannato per omicidio colposo il primario del Pertini Aldo Fierro e i medici Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi De Marchis Preite, Silvia Di Carlo e Rosita Caponetti (solo falso ideologico), mentre aveva assolto Giuseppe Flauto, Elvira Martelli e Domenico Pepe (tutti infermieri) e gli agenti della polizia penitenziaria Nicola Minichini, Corrado Santantonio e Antonio Domenici. 

È SUCCESSO OGGI...

A1

Madre e figlia travolte in strada a Roma: sono gravi

Incidente in via Pineta Sacchetti 55, dove una donna e la figlia minorenne sono state investite. Le due - secondo prime informazioni ferite in modo grave - sono state portate al Gemelli. Disagi alla...

Truffa del self service a Roma: la trovata di un ladro

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante hanno eseguito il singolare arresto di un cittadino del Bangladesh di 38 anni. L’uomo, nella Capitale senza fissa dimora, si trovava nei pressi di un...

Porto turistico Roma, Zingaretti presenta “Un mare di sport”

Vela, atletica, scherma, minivolley, arrampicata. In tutti i fine settimana estivi, fino a fine settembre, il Porto Turistico di Roma offre i suoi ampi spazi per la pratica aperta e gratuita di diverse discipline...

Botte e insulti alla moglie per 20 anni, arrestato a Civitavecchia

È finita, dopo 20 anni, la storia dei maltrattamenti subiti da una donna di 43 anni. Le violenze, secondo quanto denunciato dalla vittima, erano iniziate addirittura nel 1995, quando il marito l`aveva picchiata procurandole...

Roma, carabinieri bloccano stalker sotto casa dell’ex

La scorsa sera si è consumata nella zona di San Pietro l’ennesimo episodio di stalking da parte di un 23enne romano che non aveva accettato la separazione dalla ex fidanzata, che gli è però...