Debiti per 15 miliardi: olimpiadi di Roma a rischio

0
35
 

«Dai dati arrivati dal commissario per l'indebitamento pregresso, Massimo Varazzani, il debito da 22,4 miliardi al 26 luglio 2010 è attualmente calato, al 31 agosto 2013, a 15,058 miliardi. Di cui il disavanzo, al netto dei crediti degli interessi su oneri finanziari, e'' di 7,689 miliardi». Cosi'' il ministro per gli Affari regionali, Graziano Delrio, rispondendo a un interrogazione del deputato della Lega, Paolo Grimoldi sul Comune di Roma.

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno per la capitale e i romani, che ora rischia di far saltare anche la candidatura alle olimpiadi. La Lega è già pronta alla levata di scudi. «Una candidatura, "velleitaria", quella di Roma Capitale alle Olimpiadi 2024, considerando la situazione finanziaria del Comune di Roma». Così il deputato della Lega Nord Paolo Grimoldi, che ha presentato un'interrogazione a risposta immediata. Pronta la contrrisposta del ministro.

LEGGI ANCHE: Olimpiadi 2024, le associazioni: «Prevalga l'interesse pubblico»

«Al momento non è stata formalizzata alcuna richiesta di candidatura nè il presidente del Consiglio ha mai detto che Roma e'' candidata ad ospitare le Olimpiadi. Il presidente ha espresso l''interesse che l''Italia possa combattere questa battaglia» .ha detto Delrio. «Riteniamo che questa battaglia possa essere un''occasione di sviluppo per il nostro Paese e di prestigio- ha concluso Delrio- Si puo parlare dell''avvio di un percorso di riflessione generico e del fatto che il nostro Paese si candida a essere uno di quelli che vogliono ospitare le Olimpiadi».