Lavoro, ‘‘gladiatori’’ in rivolta a Roma: terza notte sull’Arco di Costantino

0
37
 

Un'altra notte all’addiaccio a 20 metri di altezza, tra sacchi a pelo, coperte e qualche thermos di caffé, per dieci “Gladiatori dell’Urbe”, gli ex vigilantes dell'Istituto dell'Urbe, saliti giovedì sull'Arco di Costantino, a Roma, a due passi dal Colosseo.

Una protesta disperata contro la mancata assunzione, per loro e per altri 136 colleghi, nelle società municipalizzate del Comune di Roma. Sono 146, infatti, le persone in scadenza contrattuale il 30 settembre con la Roma Multiservizi e prive di certezza per il futuro, nonostante gli impegni bipartisan già assunti dal Comune in passato per il loro assorbimento in società partecipate.

LEGGI ANCHE: Lavoro, i gladiatori ancora sull’arco di Costantino. Oggi assemblea Usb
 

Tra loro e l'attuale amministrazione, comunque, è cominciato subito un dialogo. E mentre una decina sono rimasti appunto sull''Arco di Costantino, nella notte è andata avanti una serrata trattativa tra una delegazione dei lavoratori e il Comune. Adesso, alle 11, è in programma una assemblea. Poi, in una conferenza stampa alle 12.30, "le novità sulla vertenza".

AD