Rifiuti Roma, contestato il commissario Sottile

0
44

Sembra essere diventato (purtroppo) un tiro a bersaglio la questione dei rifiuti nell’area della Falcognana. Sui gruppi di discussione della rete si è accesa la battaglia contro Sottile. Sull’Ardeatina si preparano striscioni in occasione della protesta di sabato per le vie del centro dove sono previste 5.000 persone. Ai comitati di Malagrotta non sono piaciute invece le indiscrezioni emerse dall’audizione in commissione regionale dove è stata tirata fuori una possibile proroga di Malagrotta. Anche la politica non scherza. Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, ha chiesto al presidente del Consiglio Letta la revoca dell’incarico a Sottile. «È indispensabile che il premier Enrico Letta intervenga con l’avvio, urgentissimo, di una nuova epoca commissariale –  dice in una nota. Sottile ha detto chiaramente che è stata la Regione che ha indicato Falcognana come sito di discarica dopo la chiusura, tra undici giorni, di Malagrotta ed ha aggiunto: Ci ha fatto una cortesia, mica ha fatto male, perche” eravamo alla ricerca di qualcosa – spiega Brunetta- Non è piu” tollerabile tanta superficialità e irresponsabilità». Pronta la replica del deputato del Pd, Marco Miccoli. «Renato Brunetta la smetta di intimorire quotidianamente il commissario Sottile, quasi fosse uno stalker. Sottile, Zingaretti, Marino e Orlando vanno invece ringraziati perchè stanno portando Roma fuori dall”emergenza rifiuti. Brunetta, invece, si disinteressa di tutto questo perchè ha a cuore solo la sua villa a un chilometro da Falcognana».