Casalotti e Boccea sommersi dai rifiuti

0
114

Scatole di cartone abbandonate sul marciapiede, sacchi della spazzatura gettati lungo la carreggiata e secchioni per l’immondizia sempre stracolmi. Insieme al traffico, lo smaltimento dei rifiuti rappresenta per Casalotti un problema complesso e senza apparente risoluzione.

IL FLOP DELLA DIFFERENZIATA – La raccolta differenziata porta a porta, lanciata con orgoglio sotto campagna elettorale, a Casalotti non è mai arrivata, mentre a pochi passi dal quartiere, in zona Pantan Monastero, la raccolta procede a pieno regime. Un’organizzazione ancora troppo frammentata che evidenzia come qualcosa nella gestione dei rifiuti non funziona. Alla base c’è certamente l’inciviltà del cittadino che per esempio abbandona una moto tra i rifiuti. Il veicolo è rimasto tra i cassonetti, situati su via di Santa Seconda, per giorni per poi sparire indisturbato.

LA PRESENZA DEL MERCATO – Ad aggravare la situazione lo storico mercato di quartiere, aperto dalle 7 alle 14. Lunedì e venerdì piazza Ormea, centro nevralgico del quartiere, viene invasa da banchetti, bancarelle di ogni tipo e venditori ambulanti che finiscono per generare una quantità enorme di rifiuti sui bordi delle strade. L’insofferenza dei cittadini di Casalotti cresce giorno dopo giorno nel vedere il proprio quartiere ridotto in quello stato, ma non si vedono ancora margini di miglioramento su nessun fronte.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU CASALOTTI BOCCEA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”67″]