Tor Sapienza, liquami puzzolenti fuoriescono dalla fogna rotta

0
83

Puzza da staccare le narici in via di Tor Sapienza. No, non è un impianto industriale, ma l’acqua della fogna che arriva (da sottoterra) fino al piano stradale. L’asfalto, si vede dalla foto, è infatti continuamente bagnato perché l’acqua sale da sottoterra. Quel tratto di via di Tor Sapienza è scivoloso anche quando fa caldo e c’è il sole, perché la fogna al di sotto del piano stradale si è rotta da mesi e nessuno si è ancora occupato di ripararla.

SCHIZZI DI ACQUA SPORCA E PUZZA – Come se non bastasse il pericolo per motorini e vetture in transito, come se non bastasse il degrado portato al quartiere, ad aggravare la situazione di disagio ci si mette anche l’odore, o meglio dire la puzza, dei liquami che venendo a contatto con l’aria aperta sprigionano tutta una serie di aromi cattivi. Tutto questo accade in un quartiere di Roma come Tor Sapienza, in una zona popolosa e popolare: piena di negozi anche di cibi venduti all’aperto, strade frequentate da pedoni e soprattutto da bambini. A quanto pare la situazione denunciata dai cittadini si protrae da mesi e mesi ed è nota a cittadini e autorità locali.

IGNORATO IL RISCHIO IGIENICO? – A stupire ancora di più è il rischio igienico, il fatto cioè che qui non si tratta di acque sulfuree o odori inoffensivi: le fogne di Roma veicolano ogni giorno acque reflue piene di batteri di ogni genere. Finora l’acqua che è emersa sul piano stradale è stata raccolta dalle ruote delle auto e trascinata per qualche decina di metri spargendo i microbi contenuti nel collettore fognario in giro per la città. I cittadini si lamentano, i commercianti si stanno battendo per cambiare la situazione. Per ora si cercano risposte dal secondo distretto territoriale della Asl Roma B che presiede alla sicurezza sanitaria di questa zona di Roma.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]