Campi Rom, la Kyenge li vuole chiudere

Visita nel campo fiore all'occhiello della capitale. Ma fioccano le critiche e i mugugni

1
250
Il ministro Kyenge e l'assessore Cutini al campo di Via dei Gordiani

Questa mattina al campo rom di via dei Gordiani al Prenestino c’è stata la visita da parte del ministro per l’integrazione Cecile Kyenge, accompagnata da una delegazione dell’UE, dall’assessore alle politiche sociali del Comune di Roma Rita Cutini e dalle istituzioni locali del Municipio V rappresentate dal presidente Palmieri più il mondo dell’associazionismo.

Il ministro Kyenge ha parlato di «superamento dei mega campi» e di «accesso ai servizi», oltre al problema del lavoro e dell’integrazione scolastica necessari per assicurare una vita dignitosa alle persone presenti nei campi. Ma il dato che ha colpito maggiormente agli occhi dei presenti e dei visitatori, però, è legato alla presenza un pò “spropositata” di guardie del corpo che ha sollevato più di un malumore nel campo e in giro per i social network ,divenuti ormai vero “termometro” e luogo di ritrovo per seguire le vicende legate ai quartieri. Dunque una visita organizzata in quello che è di fatto considerato il campo rom “fiore all’occhiello” della città anche in fatto di sicurezza e di viviblità generale, elementi di gran lunga superiori in via dei Gordiani rispetto ad altri insediamenti di Roma.

Ed ecco incalzare l’altra polemica legata al perchè il ministro Kyenge non sia stata accompagnata in visita anche e soprattutto presso quelle strutture ben più grandi e a ragione considerate più difficili da gestire. Vengono subito alla mente alcuni degli insediamenti simbolo del disagio sociale che ruota attorno all’emergenza rom nella Capitale come quelli di via Salviati a Tor Sapienza piuttosto che il campo di via di Salone sulla Tiburtina e il discorso si potrebbe allargare a tutti quei piccoli e medi insediamenti sparpagliati all’interno del territorio comunale che, non di rado, creano notevoli disagi ai residenti delle zone limitrofe oltre a rendere invivibile la vita per gli stessi nomadi.

È SUCCESSO OGGI...

roma

«Mia moglie vuole suicidarsi». La polizia interviene a Roma e la trova con l’amico

Litiga col marito ed esce di casa dicendo di volersi suicidare. L’uomo preoccupato, perché la moglie prima di staccare il cellulare, gli aveva ribadito  di volersi uccidere, ha chiamato la Polizia di Stato. È successo questa...

«Paga o pubblico il video a luci rosse»: ragazza finisce in manette a Roma

I Carabinieri della Stazione Roma Prenestina hanno arrestato una cittadina etiope, di 28 anni, che aveva tentato di estorcere 30mila euro ad un uomo con il quale aveva avuto rapporti sessuali e durante i...

Termovalorizzatori di Colleferro, allo studio una riconversione

"Sembrava quasi ci fosse un accordo per portare i rifiuti di Roma a Colleferro. Quelli sono due impianti che sono stati sottoposti a revamping, rispetto ai quali si sta facendo una valutazione per come riconvertirli,...

Campidoglio, ok ad assestamento di Bilancio: manovra da 132 milioni

L'Assemblea Capitolina con 28 voti a favore ha approvato l'assestamento di bilancio 2017-2019. Si tratta di una manovra da 132 milioni di euro redistribuiti tra parte corrente e in conto capitale, che stanzia maggiori risorse per...

Atac a un passo dal crac. Rota: «Schiacciati dai debiti»

"In questi mesi ho preso progressivamente atto di una situazione dell'azienda assai pesantemente compromessa e minata, in ogni possibilità di rilancio organizzativo e industriale, da un debito enorme accumulato negli anni scorsi". Lo dice...