Roma, in centro prima domenica di shopping natalizio senza clienti

0
48
negozi deserti per federmoda colpa del blocco del traffico deciso da Marino

«Dopo la scellerata decisione che ha portato al blocco totale di auto e motorini di domenica, desertificando di fatto la città, possiamo affermare, senza più dubbio, che l’obiettivo finale del sindaco Marino e quello di affossare definitivamente l’economia romana».

È quanto dichiara il presidente della Federmoda-Confcommercio Roma, Massimiliano De Toma. «Non si spiegherebbe altrimenti – aggiunge – questa ennesima deplorevole scelta fatta senza alcun criterio e senza alcun rispetto verso le imprese commerciali».

«Non si era mai assistito – continua De Toma – che nella prima domenica di shopping natalizio, alcuni commercianti fossero costretti a chiudere dopo poche ore di lavoro per mancanza di clienti: un’altra medaglia da appendere sulla giacca del sindaco! Senza pensare poi all’ennesimo grande favore fatto ai centri commerciali che rappresentano in gran parte gli interessi dei grandi poteri finanziari esteri e che, guarda caso, sono proprio fuori dal raccordo!».

«Insomma questa giornata –  spiega De Toma – rappresenta la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Va aggiunta, infatti, alla catastrofica situazione economica, ai disagi provati dalle innumerevoli manifestazioni nel Centro storico, al proliferarsi ingiustificato di dequalificanti mercatini e al dilagare sempre più incontrollato degli abusivi sulle strade principali della città».

«Per tutti questi motivi – conclude il presidente di Federmoda-Confcommercio Roma – invitiamo i commercianti a destarsi e a dimostrare il più profondo dissenso e la più incisiva contestazione contro questa amministrazione che si sta dimostrando totalmente inadeguata e incompetente. Da una parte ci chiedono di pagare più tasse, dall’altra ci tolgono la possibilità di lavorare: è ora di dire basta!».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]