Ponte di Nona, niente fondi per le buche. E’ emergenza

0
66

Oggi la definizione buche, in senso tecnico, è superata da quella di “voragini”. Si tratta infatti di squarci e fenditure nell’asfalto profonde oltre i 30 centimetri quelle presenti nell’area di Roma est. Praticamente ci si può cadere dentro. E sono decine gli incidenti segnalati alla polizia locale. Il caso più comune è quello di un foro agli pneumatici. In almeno tre casi nelle ultime due settimane si è proceduto al rimborso. Basta attendere l’arrivo della pattuglia della polizia municipale sul posto e il risarcimento sarebbe possibile. Almeno questo.

Per quanto riguarda invece la riparazione delle buche per ora non c’è nulla da fare. I fondi sono finiti e la ditta che esegue i lavori non è più disposta a fare alcun anticipo. «E’ una situazione di vera emergenza – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Walter Mastrangeli. Speriamo che il Comune riesca entro mercoledì ad approvare il bilancio altrimenti la situazione potrebbe diventare davvero preoccupante».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PONTE DI NONA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”14″]