Monterotondo, al liceo Cardano si muore dal freddo: termosifoni spenti

1
143
abusi scuola

Aule lasciate senza riscaldamento il pomeriggio, e tutto perché “in regime di spending review” è lecito “tagliare” dove meglio capita e la scuola non fa eccezione, anzi. A battere i denti dal freddo anche gli studenti del liceo tecnologico Cardano di Monterotondo dove dopo le 13 i termosifoni vengono spenti e non c’è attività extrascolastica che tenga, anzi dalla Provincia di Roma, Ente da cui è partita la circolare, chiariscono che “non potranno essere autorizzate accensioni straordinarie per Consigli di classe, ricevimento pomeridiano genitori, collegio docenti e scrutini”.

La notizia è arrivata a tutti gli istituti scolastici della provincia a fine novembre, “la congiuntura economica che il nostro Paese attraversa – scrivono da Palazzo Valentini – impone alle pubbliche amministrazioni notevoli sacrifici ed un impegno significativo nel contenimento della spesa e quindi dei consumi”.

E allora almeno fino al 31 dicembre c’è stata una “rimodulazione degli orari di accensione del riscaldamento che subirà la riduzione di un’ora al giorno – spiegano dalla Provincia – con accensione dalle 8 alle 13”. Dopo quell’ora, quindi, via libera a giacche imbottite e maglioni pesanti e perché no pure qualche stufetta, in un ambito scolastico dove in qualche caso i ragazzi sono costretti a portarsi la carta igienica da casa, non c’è da stupirsi.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU MONTEROTONDO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”55″]