Castelli Romani senz’acqua: guasto all’acquedotto

0
132
Castelli Romani senz'acqua: guasto all'acquedotto

Disagi in molti paesi dei Castelli Romani a causa di un improvviso e ingente guasto idrico sull’asta principale del nuovo acquedotto Simbrivio Castelli. Acea comunica che si rende necessario sospendere urgentemente il flusso idrico su tale acquedotto per consentirne la riparazione.

Già operative le squadre di Acea Ato 2 sul posto e, per poter realizzare l’intervento, a partire dalle 12 di oggi si avranno abbassamenti di pressione con diffuse mancanze d’acqua nei territori dei seguenti comuni alimentati dall’acquedotto del Simbrivio: Affile, Bellegra, Casape, Castel San Pietro Romano, Ciciliano, Gorga, Poli, Rocca di Cave, Rocca Santo Stefano, San Gregorio da Sassola, San Vito Romano, Albano Laziale, Ariccia, Artena, Carpineto Romano, Castel Madama, Castel Gandolfo, Cave, Gallicano, Gavignano, Genazzano, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Lariano, Marino, Montelanico, Palestrina, Pisoniano, Rocca Priora, Sambuci, Segni, Velletri, Nemi.

Le normali condizioni di fornitura idrica sulle reti di distribuzione saranno progressivamente ripristinate durante la giornata di domani, entro la serata, salvo imprevisti. Acea comunica che saranno interessati dalla sospensione idrica dell’acquedotto del Simbrivio anche le seguenti utenze comunali le cui reti non sono gestite da Acea Ato 2: Anagni (zona Villa Magna), Canterano, Capranica Prenestina, Cerreto Laziale, Cori, Gerano, Labico, Olevano Romano, Rocca Canterano, Rocca di Papa, Rocca Massima, Sgurgola, Valmontone, Serrone, Paliano.

Per ogni ulteriore informazione la società mette a disposizione il numero verde 800-130-335. Acea inoltre raccomanda di mantenere chiusi i rubinetti durante il periodo della sospensione al fine di evitare inconvenienti alla ripresa della normale erogazione dell’acqua.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]