Guidonia, la discarica cresce. E’ battaglia in città

0
83
Discarica-dellInviolata

Neanche il tempo di analizzare il piano di caratterizzazione presentato dall’Arpa Lazio che ecco un nuovo progetto di ampliamento della discarica di Guidonia. Domani è in programma una conferenza dei servizi «per procedere al riesame dell’autorizzazione integrata ambientale chiesto da Colari relativamente a un nuovo sito di raccolta rifiuti a disposizione dell’impianto di Tmb».

Si parla di 500mila metri cubi oltre ad «una ulteriore richiesta di abbancamento nella vecchia discarica capace di accogliere una eccedenza pari a 87mila tonnellate di tal quale proveniente dai comuni fuorilegge che ancora sversano all’Inviolata». Il sindaco ha annunciato di voler chiedere lo stop a questa conferenza fintanto che non sia valutato il livello di compromissione ambientale del sito.

Nelle varie fasi di verifica è stato accertato, attraverso i carotaggi eseguiti in 18 punti individuati lungo il perimetro, la presenza di inquinanti e contaminanti. I tecnici dell’agenzia regionale hanno rilevato, in quantità assai consistenti, elementi estranei al rifiuto domestico come il tallio e il cobalto, circostanza che lascerebbe presupporre come in anni passati, probabilmente lontani, si siano verificati casi di smaltimento di rifiuti speciali e ospedalieri.

Il Cra parteciperà alla Confeneza dei servizi di domani e ha predisposto «delle osservazioni all’ulteriore scempio che si vuol realizzare su un territorio il cui degrado e inquinamento è paragonabile solo alla Terra dei Fuochi. Tali osservazioni partono dalle rilevazioni fatte dall’Arpa Lazio sulle acque di falda, dai rilievi mossi dal Mi.Bac., dagli atti illeciti compiuti per la realizzazione di opere a pesante impatto ambientale e dalle rivendicazioni che i cittadini di questo martoriato territorio avanzano con sempre più determinazione».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU GUIDONIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”4″]