Atac, sui bus gli autisti faranno i controllori. Ispettori in borghese

Il piano annunciato dal sindaco Marino prevede l'intensificazione dei controlli sui mezzi pubblici e nuove regole

0
211

Ingresso dalla porta davanti e autisti-controllori, oltre a un cospicuo aumento dei controllori itineranti. E stop a biglietti non timbrati, fughe dell’ultimo minuto e difficoltà a “beccare” l’evasore. Sarà una rivoluzione silenziosa quella che Ignazio Marino prepara per bus e tram a Roma. La città che al momento può contare solo su una modesta pattuglia di 70 controllori non riesce a frenare la massiccia evasione dal biglietto. Si sale e si scende senza controlli e senza regole, come accade ormai da più di trent’anni.

Ma se il piano italiano che è nelle intenzioni del sindaco Ignazio Marino sarà effettivamente applicato le regole cambieranno radicalmente e partirà, forse per la prima volta, una vera battaglia contro i “portoghesi” sui mezzi pubblici a Roma. L’accordo firmato lo scorso aprile tra imprese e sindacati dei lavoratori del settore potrebbe cambiare lo scenario attuale fatto di fughe dalle porte posteriori e inseguimenti falliti per fare una multa.

Per Ignazio Marino bisognerà «salire dalla porta davanti e essere controllati dall’autista». Poi sarà necessario «spostare uffici amministrativi in più e dirottare il personale come controllori». Inoltre secondo il sindaco bisognerà che questi ultimi vestano in abiti civili per potersi muovere con maggiore disinvoltura senza essere riconosciuti da lontano. Ulteriori facilitazioni sono in corso per agevolare l’acquisto dei biglietti attraverso i sistemi telematici e informatici.

Già oggi la multa è salata, circa 100 euro, ma è davvero difficile incontrare qualche controllore alla fermata o sul bus. Il sindaco ha lanciato il suo progetto: il 40 per cento di evasori attuali è stato avvertito.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Maxi Operazione sul litorale romano: 4 arresti e 700 gr di droga sequestrata

A conclusione di un lungo servizio di osservazione e pedinamento scattato sulle spiagge di Torvaianica, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia e delle Stazioni Carabinieri di Torvaianica e di...

Bimbo di 2 anni ustionato in spiaggia a causa dei resti di un falò

Nei giorni scorsi un bambino di due anni è stato ricoverato in ospedale con una ustione di secondo grado ai piedini dopo essere affondato in spiaggia sulla brace ancora viva di uno dei falò...

Ardea, la giunta dice “no” alla biogas Suvenergy

La giunta comunale di Ardea ha approvato nella seduta di oggi una memoria ostativa in merito alla centrale biogas “Suvenergy” nel quartiere di Pescarella. “Con questa delibera abbiamo deciso di dare un netto 'no' a un impianto...

Rubano motociclo d’annata, ma vengono ripresi da una telecamera

Due fratelli romani di 29 e 35 anni sono stati scoperti e denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cerveteri dopo aver rubato una vespa d’annata, caricandola sulla loro auto. I militari sono...

Canile Villa Andreina incustodito mentre un incendio lambisce le gabbie degli animali

Acilia, domenica ore 13, villa Andreina canile privato convenzionato col Comune di Roma dal mese di giugno 2014, recentemente ha anche ottenuto una proroga. I cani reclusi nella struttura, rigorosamente chiusa al pubblico, sono circa 70 di cui 6 recentemente trasferiti da Muratella oltre...