Eur, arriva la zona traffico limitato contro prostituzione selvaggia

L'Ente gestore pronto a mettere in campo un nuovo sistema di videosorveglianza disincentivante

0
332

Trans al fungo, trans alla Regione Lazio, prositute a circonvallazione Ostiense e non solo. Tra Eur e Garbatella la prostituzione fiocca e da settimane è al centro di riunioni in municipio, commissioni speciali (come quella riunitasi la settimana scorsa) e proteste dei cittadini per un problema rimasto irrisolto sin dagli anni ’90. Ora un nuovo intervento potrebbe arrivare dall’Ente Eur che gestisce le tante strade e i vialoni del comprensorio.

NUOVA VIDEOSORVEGLIANZA – «Vareremo martedì» un piano per coprire con vidoersorveglianza e sistemi di sicurezza, collegati con i Carabinieri, un pezzo importante dell’Eur, per poi estenderlo a tutto l’EUR» sono state le parole di Pierluigi Borghini, presidente di Eur spa, parlando a una radio romana. «E’ un sistema uguale a quello presente presso l’Autorità del porto di Civitavecchia e segnala se la targa di una macchina si ripete in una certa via a più riprese, se c’è un passaggio di persone. Insomma, una misura anticlienti della prostituzione. Più in generale una misura anticriminalita».

UNA SORTA DI NUOVA ZTL – Il meccanismo funzionerebbe quindi come una Ztl con la differenza di non avere un vero e proprio divieto, ma registrando il passaggio delle macchine e annotando quindi i frequentatori abituali funzionerà come disincentivo. «La centrale di controllo sarà presso i Carabinieri- ha aggiunto Borghini- Il garante della privacy lo abbiamo informato ed è d’accordo. Questo software consente di non avere segnalazioni delle targhe, se non in presenza di una pericolosità. Ovviamente sono fatte salve le targhe dei residenti».

IL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI – Secondo il comandante dei vigili urbani di Roma «Faremo tutto cio che è nella nostra possibilità di fare, però se c’è un’offerta è perché c’è una domanda. Io non credo che ci siano flotte di alieni che sbarcano all’Eur per approfittare di questo tipo di situazione: ci sono dei romani che vengono lì, quindi occorre fare una riflessione a tutto tondo. Probabilmente ci vuole una legge nazionale. «Forse è possibile fare una ztl – ha concluso Clemente – Un discorso che funziona per un pezzettino di territorio, ma poi? Bisogna trovare nuove soluzioni».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU EUR DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”58″]

È SUCCESSO OGGI...

Zingaretti e Gentiloni in sopralluogo al nuovo ospedale dei Castelli

Sopralluogo questa mattina nel nuovo Ospedale dei Castelli del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ad Ariccia, sulla Via Nettunense. La struttura, che sara' inaugurata nei primi...
A1

Muore folgorato mentre pota alberi: tragedia vicino Colleferro

Tragedia del lavoro questa mattina a Paliano (Fr) dove un giardiniere 54enne ha perso la vita folgorato da una scarica elettrica. L'incidente è avvenuto poco dopo le 9 nel giardino del ristorante Est Est...

Moschee abususive in box: tensione al Municipio V

Box auto trasformati in moschee abusive, con tanto di insegne all'esterno e affissioni con gli orari di preghiera, tra scale spostate nell'area di manovra dei veicoli, tramezzi eliminati, muri sfondati per unire piu' locali,...

Rischio sfratti a via Catullo, il sindaco di Pomezia incontra gli inquilini

Il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha incontrato questa mattina una delegazione delle 15 famiglie residenti a via Catullo su cui pende un’Ordinanza provvisoria di rilascio degli appartamenti del Tribunale di Velletri. “Ho rassicurato i...
general motors

Accorpamento Aci-Pra, scatta lo sciopero dei lavoratori

Se da Roma non se ne vanno come Sky e il Tg5, chiudono come Alamviva e oggi Aci Informatica buttando nella emarginazione assistita centinaia di dipendenti o creando gravi difficoltà ai lavoratori.  Oggi i 500 lavoratori di ACI...